header fukai nihon

cultura giapponese min

      CULTURA

 

akiba pop cerchhio min

INTRATTENIMENTO

cucina giappo min

  SAPORI E CUCINA

scoperta giappone min

   ESPLORANDO 

news giappone min

       NOTIZIE

I BugLug la Visual-kei band Giapponese dai Testi Controversi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

BugLug japan band

 

articolo in italiano

 

 

 I BugLug non sono una visual-kei band giapponese “classica” e “tradizionale”, nascono sì nell’ambiente visual-kei, nel lontano 2009, ma suonano un altro genere, un’evoluzione: l’oshare-kei.

L'Oshare-Kei (お し ゃ れ 系) è una sorta di sotto-genere del Visual-Kei apparso in Giappone intorno al 2001, letteralmente la parola Oshare significa "elegante" o "alla moda". Le band Oshare hanno un suono influenzato dal moderno Pop / Punk pur mantenendo i tipici suoni visivi come urla ritmica, assoli di chitarra e canzoni che durano circa 5 minuti. Lo stile di abbigliamento è vistoso, luminoso e colorato e presenta forti richiami alla street art giapponese.

Wikipedia definisce questa band come “la versione più fresca e gioiosa del visual-kei", prendendola alla lettera, di sicuro “fresca” lo è, ma “gioiosa”, non su certi temi.Questo perché, il vocalist della band, Issei, autore dei testi, ha dimostrato più volte, anche recentemente, di non farsi assolutamente problemi, nonostante l’argomento “spinoso” susciti dolore, a creare un brano, “Ningen e to kaeritai” (人間へと帰りたい), che descrive la situazione di completo smarrimento che l’umanità si è trovata ad affrontare con l’emergenza Covid-19.

E’ probabile che nelle sue intenzioni,  abbia voluto, con un brano dal testo “forte”, richiamare l’attenzione sulla realtà che abbiamo vissuto, esorcizzandone la paura; il messaggio potrebbe essere questo: se siamo riusciti ad affrontare questo “isolamento forzato”, allora possiamo andare avanti.

 

BugLug japan band2

                                                             Da sinistra a destra: Gt. Yuu, Ba. Tsubame, Vo.Issei, Gt. Kazuki

 

Questo brano è uscito accompagnato da un altro, “Ban-Sou-Ko" (絆・創・幸), il quale, di diverso tono, fa parte di un progetto, nel quale hanno coinvolto anche i loro fan, realizzato durante il lockdown (entrambi i brani sono stati resi disponibili anche su Google Play in data 30/6).

Ed ora, dopo che il loro batterista storico, li ha lasciati per intraprendere una carriera da imprenditore, sono ritornati: hanno presentato ufficialmente la nuova formazione con un live, e sono sicura che ci riserveranno nuove sorprese in futuro.

Come referenza vi lascio alcuni link così da potervi fare un idea della band e dei loro lavori:

Link video canzoni: https://www.youtube.com/watch?v=hs8SQa7Ahz0

Link canzoni: https://asovivabuglug.blogspot.com/2020/07/buglug-2-new-songs-ban-sou-kou-ningen-e.html?m=1

Link video live: https://www.youtube.com/watch?v=q1x4v0-uS3w

 

 

  -Samantha Sisto-

 

 

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

istagram banner

PULSANTE ISCRIZIONE YOUTUBE


collaboratori e partners                                  

 

twitter banner

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.