header fukai nihon

Chuunibyou 中二病 “Sindrome della Seconda Media”

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

chuunibyou 8grade syndrome

 

Chuunibyou, meglio conosciuta come sindrome della seconda media, è uno stato psicologico che prende alcuni ragazzi tenendoli ancorati a fantasie derivate da letture di manga, novel o anime. In pratica credono di possedere poteri particolari, far parte di gilde combattenti, essere parte di un grande disegno magico o eventi che richiamano elementi fantasy o dark fantasy.

Spesso accade che da piccoli ci si immedesimi nei personaggi preferiti, di ciò che leggiamo o vediamo, è un passaggio psicologico che tutti hanno e col tempo passa con l’auto coscienza che si tratta di personaggi o storie di fantasia, che la realtà è diversa.

Purtroppo questo passaggio non sempre succede e in Giappone è un grosso problema per i ragazzi e per le famiglie. I ragazzi, non riescono ad abbandonare il personaggio che usavano quando era più piccoli, rimanendo chiusi nelle loro storie, in molti casi in maniera molto palese, utilizzano costumi, ma soprattutto nel modo di porsi e nel parlare.

Le tipologie di questa sindrome si possono suddividere in 3 categorie:

  • Il tipo DQN;
  • Il tipo Sub-cultura;
  • Il tipo “Occhio maligno”;

Il tipo DQN si ricalca su di sé una figura di persona antisociale, anche se di natura o di carattere non lo è. I suoi comportamenti sono di solito rudi nel porsi e nel parlare.

Il tipo Sub-cultura invece è quello che si vuol distinguere seguendo trend particolari, magari poco conosciuto al solo scopo di sembrare “figo”, particolare e interessante.

Per ultimo, il tipo “Occhio Maligno” è chiuso in un personaggio collegato ad aspetti mistico-fantasy. Credo di possedere poteri particolari con missioni particolari, tanto da inventarsi un alias, un nome mistico che lo caratterizzi.

Questa sindrome è una di quelle cose che la società giapponese tratta in maniera distaccata, nascosta, come fosse un imbarazzo e non come un possibile problema psicologico che dovrebbe essere corretto subito.
Ci sono persone che prendono la cosa alla leggera deridendo semplicemente il ragazzo o la ragazza che ha questi atteggiamenti, altri che invece negano la situazione. Come sempre accade in Giappone, tutto ciò che può creare imbarazzo alla società, o al gruppo è isolato e tenuto nascosto, deriso ed emarginato.

Chi segue l’animazione giapponese ricorderà molti personaggi che ricadono in questa sindrome, alcuni dei quali diventati molto famosi. Per esempio la serie Chūnibyō demo koi ga shitai! ha riscosso molto interesse nelle passate stagioni tanto da meritarne una seconda ed è un esempio perfetto per capire di cosa si tratta, per capire che tipo di problema è.

 

chuunibyou anime serie

 

Non do giudizi a riguardo, non sono uno specialista quindi mi astengo da commenti medici a riguardo, ne tanto meno da giudizi morali su questi ragazzi/e che si trovano in queste situazioni.
La pressione in Giappone, soprattutto nelle scuole, è molto alta, e alcune persone per “fuggire” da queste situazioni preferiscono rifugiarsi in un mondo loro dove non devono subire pressioni, giudizi e soprattutto in cui non devono sempre spingersi ai limiti per dimostrare qualcosa alla famiglia o alla società.

 

 

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *


cultu ita
intrattenimento ita
cucina ita
scopri giappone ita
notizie ita 

divisorio 1


collaboratori e partners                                  

 

chi siamo ita                                                                   collabora con noi ita                                                                  cosa facciamo ita                     

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.