Utilizzando questo sito Web, accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Informativa sulla privacy. Per Chiudere clicca sulla x.

 INDICATORE MACRO CONTENUTICultura e Tradizione  Esplora il giappone  Cultura Pop  Cucina giapponese

 

  

[Recensione] Revenge girl リベンジgirl

revenge girls recensione

  

Una divertente commedia giapponese con protagonista la bellissima Mirei Kiritani e Nobuyuki Suzuki sull'intreccio amore e politica, di come vendicarsi del'ex che ti ha malamente scaricata, e la forza di una ragazza. Uscito nel dicembre del 2017 e diretto da Koichiro Miki, questa commedia è tratta dalla novel “Revenge Girl” di Erika Yoshida e Tomohide Kiyoshi (pubblicato per la prima volta nell'autunno del 2017 dalla Kadokawa).

 

revenge girls recensione4

 

 La trama è di quelle semplici, classiche tra le commedie giapponesi, ma non per questo meno interessante o piacevole. Miki Takaraishi è una bellissima ragazza universitaria, ha  la classe, è intelligente, ma quello che più di tutto non gli manca è un forte ego. Infatti la scena d'apertura ce la mostra sul palco mentre viene premiata come vincitrice di miss campus. Dopo il verdetto della sua vittoria inizia a parlare di come fosse ovviò che fosse lei la vincitrice, visto appunto che si trattasse di lei, e rivolgendosi alle altre 3 finaliste, di ricercare le motivazioni della loro sconfitta "guardandosi allo specchio". Ecco questo ci fa capire chi sia Miki Takaraishi.

 

revenge girls recensione2

 

 

Durante la camminata sulla passerella cade e viene "salvata" da uno degli altri studenti, un ragazzo molto affascinante di cui si innamora e inizia a frequentarlo. Passano i giorni e nulla intacca l'altissima stima che Miki ha di se, ma le cose iniziano a cambiare, quando scopre (non farò spoiler sul come) che alla fine è una delle tante che il ragazzo si è messo a frequentare.

Presa dalla rabbia e bisognosa di sapere perché lo va ad affrontare ( ancora non convinta di essere stata ingannata). Li scopre di essere stata veramente raggirata, e che il bel ragazzo a cui tanto teneva è il figlio di un'importante politico e che si presenterà alle prossime elezioni. 

Cacciata in malo modo incontrerà Toshiya Kadowaki (Nobuyuki Suzuki) che l'apostroferà come "che donna fastidiosa". Punta sul vivo Miki si rivolta contro Toshiya dicendogli che lei non si fa fregare da nessuno e che avrà la sua vendetta contro l'uomo che l'hai umiliata. Ma lo il ragazzo gli ripeterà più volte che non ci riuscirà mai, perché l'unico modo per poterlo battere è diventare primo ministro.E qui si inizia a capire di che pasta sia la protagonista, infatti noncurante della difficoltà della cosa, con sguardo fiero e impertinente risponde " lo farò". 

 

revenge girls recensione3

 

Con la sua sfrontatezza e piena di se fa irruzione al'apertura della classe di quell'anno di una "scuola politica" gestita da un personaggio importante e conosciuto dell'ambiente politico giapponese. La Sensei ( termine che viene usato anche per indicare i politici in Giappone) colpita dalla facci tosta della ragazza decide di accettarla e farla seguire proprio da quel ragazzo che l'aveva apostrofata come " donna fastidiosa".

Inizia così il percorso di Miki Takaraishi nel mondo politico, con il suo fare irruento, il suo ego difficile da contenere, ma anche con tanta tristezza e problemi. E si perché si scontrerà con le "regole" della politica, inizierà a capire che tutto è permesso e si ritroverà con le spalle al muro in maniera pesante un paio di volte.

 

revenge girls recensione5

 

Non mi inoltro di più nel racconto, perché le ultime fasi sono quelle più importanti nel film e non voglio spoilerare, ma è un film che vi consiglio di vedere. Intendiamoci, non parliamo di un capolavoro, ma di una commedia divertente che vi farà passare in maniera piacevole la giornata o la vostra domenica.

Ho potuto seguire il film grazie al lavoro di bravissime fansub che vi consiglio di visitare. Parlo di NANA LOVES JAPAN potrete trovarlo subbato in italiano per chi ha problemi con la lingua inglese.   

 

 

Cinema, Revenge girl, Mauro Piacentini

Ultimi Articoli Pubblicati

Contattaci

Newsletter