Utilizzando questo sito Web, accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Informativa sulla privacy. Per Chiudere clicca sulla x.

 INDICATORE MACRO CONTENUTICultura e Tradizione  Esplora il giappone  Cultura Pop  Cucina giapponese

 

Susanō-no-Mikoto 須佐之男 Il Dio bellicoso e Irascibile

Susanō no Mikoto

 A volte abbreviato come Susanō è una delle principali divinità Kami dello shintō. La divinità del mare e delle tempeste è senza dubbio la più controversa descritto con un carattere insolente e bellicoso si scontrava spesso con gli altri Kami.

Nel Kojiki menziona che i tre principali Kami nacquero dal rituale di Izanagi quando purificò sé stesso dopo la sua visita al mondo sotterraneo Yomi-no-kuni concependo così il terzogenito (la divinità delle tempeste e del mare) dal nato dal naso, mentre Tsukuyomi-no-Mikoto (la divinità lunare) dall'occhio destro ed infine (la divinità solare) la primogenita Amaterasu-ō-mi-Kami, nata purificando l'occhio sinistro.

Tradizioni e Folclore, Susanō-no-Mikoto, Mauro Piacentini

Tsukuyomi no Mikoto 月夜見尊 La Divinità della Luna

Tsukuyomi no Mikoto


Tsukuyomi-no-Mikoto (月夜見尊) a volte abbreviato semplicemente Tsukuyomi è una delle principali divinità Kami dello shintō, uno dei significati del suo nome è: 「Notte illuminata dalla luna」è considerato la divinità della luna, molto importante nella gerarchia celeste nel mito e nella religione giapponese. 

Secondo il Kojiki il padre di tutti i Kami (Izanagi) e la sorella e compagna Izanami crearono tutte le divinità affidando ad ognuno di loro il suo compito, finché Izanami morì di parto a causa delle ustioni provocate nel generare Kagutsuchi (la divinità del fuoco).

Tradizioni e Folclore, Tsukuyomi no Mikoto, Mauro Piacentini

Il kamidana 神棚 il piccolo Santuario nella casa dei giapponesi.

Kamidama Shrine

In tutte le case giapponesi (ma non solo), o meglio in quelle che seguono lo shintoismo, si trovano piccoli tempietti che riproducono i santuari scintoisti al cui interno c’è il Kami (la divinità).
I kamidana sono piccoli o medie/grandi strutture che riprendono l’architettura dei santuari shintoisti, nella fattispecie i modelli si richiamano alla forma del santuario di Ise (Miyagata), possono essere di diverso tipo, i più piccoli hanno solo “una porta” altri anche di più e al suo interno viene custodito un ofuda 御札, ovvero un foglio o una “barretta” in legno su cui sono incise delle formule e nomi che incarna il dio da venerare.

Tradizioni, kamidana, Mauro Piacentini

Otoshidama お年玉 il Regalo che Piccoli e Grandi Aspettano

Otoshidama 3

 Otoshidama お年玉 è una ricorrenza, possiamo anche chiamarla così della tradizione giapponese, dove parenti, genitori o amici stretti regalano dei soldi ai bambini (ma anche ad adulti) con i primi giorni dell’anno.
Un’usanza particolare, che spesso si vede nei film, ma soprattutto negli anime e nei manga. Molto interessante e di sicuro caratteristiche che i bambini, ma come si accennava all’inizio, non solo loro, attendono anche per poterli spendere subito.

Tradizioni, Otoshidama, Mauro Piacentini

Osechi-ryōri 御節料理 il Cibo Tradizionale del Nuovo Anno

Japanese Osechi

In Giappone ci sono alcuni periodi dell’anno che sono “sacri” e non solo inteso nel senso spirituale, ma giorni in cui si segue la tradizione alla lettera, il passato torna nelle case e soprattutto nelle tavole dei giapponesi.
Gli Osechi Ryori, o semplicemente Osechi come vengono comunemente chiamati, sono cibi tradizionali della cucina giapponese, che si mangiano in famiglia o con amici il giorno di Capodanno. Questi sono diversi tipi di pietanze, che vedremo più avanti, che vengono confezionati in scatole che prendono il nome di Jūbako 重箱simili alle scatole di bento, per darvi un’idea famigliare.

Tradizioni e Folclore, Osechi, Mauro Piacentini

Pagina 2 di 6

Ultimi Articoli Pubblicati

Contattaci

Newsletter